Fontana Racing provvisoria GP d'Gran Bretagna

PROVE 125CC Solo quaranta giorni dopo la terribile caduta nelle prove del GP d'Italia al Mugello, con conseguente frattura della gamba destra, Max Sabbatani è già tornato in sella alla sua Aprilia per disputare il GP di Gran Bretagna, dopo due...

PROVE 125CC

Solo quaranta giorni dopo la terribile caduta nelle prove del GP d'Italia al Mugello, con conseguente frattura della gamba destra, Max Sabbatani è già tornato in sella alla sua Aprilia per disputare il GP di Gran Bretagna, dopo due gare di forzata assenza. E' l'ennesimo `miracolo' del dottor Claudio Costa e della sua Clinica Mobile: senza l'aiuto del dottore dei piloti, Sabbatani non avrebbe mai potuto recuperare così velocemente. Con il ritorno di Max, il Bossini Sterilgarda Racing ha anche inaugurato un nuovo sistema di comunicazione messo a punto dalla ditta Stilo, che permette ai meccanici di dialogare con i piloti.

Max Sabbatani 24° in 1'40"752

"Sono qui e riesco a guidare la moto senza troppi problemi: questa mi sembra già una bella cosa! Pensavo però di riuscire ad andare più forte, specie dopo il turno delle libere, dove la moto andava veramente bene. Per le prove ufficiali abbiamo montato gomme più dure e non sono più riuscito a guidare con sicurezza. Spero di rifarmi domani, ma voglio ringraziare il dottor Costa per tutto quello che ha fatto per me: senza di lui non sarei mai qui a correre".

Stefano Bianco 22° in 1'40"297

"Nel mio giro migliore sono scivolato all'ultima curva, per la chiusura dello sterzo. E' stata una scivolata innocua, ma ho perso parecchio tempo e non sono più riuscito a migliorarmi. La moto va già abbastanza bene, ma bisogna sistemarla per riuscire ad affrontare le tante buche di questo circuito, che, tra l'altro, non avevo mai visto prima. In particolare, ci sono tre curve dove l'asfalto è molto sconnesso e bisogna sapere dove mettere le ruote".

-fr-

Be part of something big

Write a comment
Show comments
About this article
Series MotoGP